I 6 Migliori Condizionatori Portatili del 2022

Vuoi comprare il miglior condizionatore portatile? In questo articolo abbiamo selezionato i 6 prodotti top da acquistare sul web.

Un condizionatore portatile è un’apparecchiatura che contribuisce enormemente al comfort interno. Questo apparecchio monoblocco ha la particolarità di essere molto facile da installare.Per configurarlo è sufficiente collegarlo alla presa di corrente. Questo condizionatore è adatto a tutti gli ambienti, in particolare a quelli ristretti come l’ufficio o la camera da letto. Alcuni modelli sono adatti anche a superfici più ampie. Il tipo di condizionatore da scegliere dipende principalmente dalle dimensioni della stanza. Occorre inoltre tenere conto del clima dell’area di utilizzo. Al fine di ottimizzare il vostro acquisto per una completa soddisfazione, vi invitiamo a consultare la nostra selezione di condizionatori mobili appositamente scelti per le loro elevate prestazioni.

Per quanto riguarda i condizionatori fissi, i giapponesi Daikin, Toshiba, Panasonic, Mitsubishi-Electric e Hitachi dominano il mercato e hanno una comprovata esperienza, come dimostra il nostro test sui condizionatori split. La risposta è meno chiara per i condizionatori mobili, per i quali i produttori utilizzano spesso gli stessi subappaltatori. Alcuni prodotti identici sono venduti con nomi diversi, il che rende difficile raccomandare una marca in particolare. Inoltre, i nostri test sui condizionatori dimostrano che anche i produttori più noti, come Electrolux, Whirlpool, Taurus o Beko, possono variare in termini di qualità da un modello all’altro.

Esistono diversi tipi di condizionatori: la scelta dipenderà dalle vostre esigenze. Un condizionatore mobile monoblocco è sufficiente se si desidera raffreddare la casa solo per alcuni giorni all’anno, in caso di ondate di calore. Per un’installazione permanente, si può optare per i condizionatori split (più costosi e che richiedono interventi, ma più efficienti e meno dispendiosi dal punto di vista energetico).

I condizionatori d’aria hanno un consumo energetico (molto) elevato. Un apparecchio con una capacità di raffreddamento di 2.500 W (per una stanza di circa 25 m2) costa circa 16 centesimi di euro per ora di utilizzo in elettricità, o quasi 4 euro al giorno in funzionamento continuo.

Perché scegliere un condizionatore?

I proprietari di casa che desiderano avere l’aria condizionata oltre i mesi estivi dovrebbero optare per un condizionatore fisso di tipo split, disponibile a partire da 1.000 euro. Per la climatizzazione occasionale, sono sufficienti i condizionatori mobili monoblocco. Il loro principale vantaggio è la semplicità: si installano in pochi minuti, si possono trasportare da una stanza all’altra (il soggiorno di giorno, la camera da letto la sera, ecc.), si possono riporre in un armadio in inverno e sono disponibili a partire da 300 euro. Evacuano l’aria calda grazie a un condotto flessibile che passa attraverso una finestra o un foro nel muro, il che li rende più efficienti dei semplici ventilatori.

A differenza di un condizionatore d’aria, un ventilatore si limita a smuovere l’aria, non a raffreddarla. La sensazione di freschezza si avverte quando si accende, ma scompare immediatamente quando si spegne l’apparecchio.

Confronto dell’efficienza energetica (EER)

Quando si sceglie un condizionatore d’aria in base alla sua efficienza complessiva, la potenza da sola non basta. È necessario considerare il suo indice di efficienza energetica. Abbreviato in EER (Energy Efficiency Ratio), questo dato è una misura standard per confrontare gli apparecchi. Si calcola dividendo la capacità di raffreddamento del condizionatore (energia frigorifera fornita o calore assorbito) per l’energia elettrica consumata. In concreto, più alto è l’EER, meno energia consuma l’apparecchio. Queste informazioni si traducono in una classe (A, A+, A++, ecc.) sull’etichetta energetica. Queste informazioni non sono del tutto affidabili, ma la capacità di raffreddamento dichiarata (in kW) e l’elettricità consumata sono indicatori importanti delle prestazioni del condizionatore, anche se le differenze di consumo tra i vari modelli sono minime.

Tutti i condizionatori d’aria deumidificano l’aria, ma alcuni sono dotati di un pulsante speciale che consente di utilizzare questa funzione indipendentemente dal raffreddamento o addirittura di controllare il livello di umidità. Lo stesso vale per il filtraggio: mentre tutte le unità purificano l’aria, alcune affermano di essere in grado di trattenere le particelle più sottili e talvolta di rimuovere anche gli odori. Il filtro a carboni attivi è efficace contro i cattivi odori, mentre il filtro elettrostatico è consigliato contro polvere, pollini e batteri. Per essere efficaci, i filtri devono essere puliti regolarmente.

Alcuni condizionatori d’aria sono dotati di un timer che consente al condizionatore di funzionare per un periodo di tempo selezionato, ad esempio mentre si dorme. Altri hanno un timer, in modo che la stanza sia fresca quando si torna dal lavoro, ad esempio.

Anche il telecomando è un vantaggio per utilizzare l’unità senza doversi alzare.

Scegliere un condizionatore d’aria reversibile

Per prendere due piccioni con una fava, alcuni consumatori scelgono di acquistare condizionatori mobili reversibili, che possono riscaldare una stanza a un costo inferiore recuperando le calorie presenti all’esterno. Si tratta di un sistema due in uno che consente di risparmiare spazio e può essere utile come riscaldatore ausiliario in case poco isolate.

A differenza dell’aria condizionata, che consuma molta energia, l’opzione “riscaldamento” degli apparecchi reversibili è economicamente interessante, perché restituisce più energia di quella che consuma. Il suo coefficiente di rendimento è migliore di quello di un riscaldatore elettrico convenzionale. Tuttavia, i condizionatori reversibili possono essere utilizzati solo come riscaldatori ausiliari e potrebbero non essere sufficienti quando la temperatura esterna è troppo bassa. Per ovviare a ciò, alcuni modelli sono dotati di una resistenza che riscalda maggiormente l’acqua, a costo di un consumo maggiore.

Scegliere un condizionatore d’aria silenzioso

I condizionatori mobili monoblocco sono sempre più rumorosi degli split, il cui motore si trova all’esterno dell’abitazione. Questo è uno dei principali svantaggi delle unità monoblocco: immaginate un frigorifero con un motore che funziona costantemente, più una ventola… Le unità monoblocco hanno in genere un livello di rumorosità compreso tra 60 e 70 dB (mentre gli split possono arrivare a 40 o addirittura 30 dB). Tuttavia, alcuni dispongono di una funzione “notturna” (nota anche come “sleep” o “silence”) per un funzionamento più discreto. Si tratta di ridurre gradualmente la potenza del condizionatore d’aria: questo aumenta certamente la temperatura, ma permette di addormentarsi in tutta tranquillità.

L’installazione di un monoblocco mobile può essere effettuata senza l’aiuto di un professionista. Posizionarla in uno spazio aperto e asciutto, collegare il condotto di scarico dell’aria calda all’unità e posizionarla all’esterno attraverso una finestra semiaperta (le soluzioni di sigillatura sono vendute separatamente) o un foro nel muro. Evitare di piegare troppo il condotto. Attenzione: i condizionatori d’aria contengono un refrigerante: in caso di problemi, non smontare il sistema di refrigerazione da soli.

I condizionatori d’aria consumano molta energia elettrica e quindi generano inquinamento, quindi usateli con parsimonia. Quando accendete il vostro apparecchio, fatelo funzionare ininterrottamente, anche se ciò significa ridurne leggermente la potenza quando siete lontani. Isolare adeguatamente la casa, tenere le persiane chiuse durante il giorno e arieggiare la notte aiuta a ridurre il consumo energetico. Infine, impostate il vostro condizionatore d’aria per limitare la differenza di temperatura tra l’interno e l’esterno a 7°C e seguite attentamente le istruzioni di manutenzione.

Fortunatamente i produttori si stanno impegnando per distinguersi dalla concorrenza, ma anche sotto la pressione delle normative, con apparecchi che consumano meno energia. Oltre all’etichetta energetica, che li incoraggia a ridurre il consumo di elettricità dei loro apparecchi, un regolamento europeo (842/2006) sui gas fluorurati a effetto serra (gas refrigeranti) impone loro di ridurre l’impatto dei loro prodotti in questo senso. Il gas R410A, che ha un impatto molto elevato sul clima, viene gradualmente sostituito dall’R290, che ha un impatto minore, e dall’R32, su cui alcuni marchi stanno lavorando. Quando acquistate le vostre apparecchiature, scegliete modelli che utilizzano questi fluidi.

I condizionatori mobili monoblocco sono progettati in modo che il condotto di scarico sia posizionato in un foro nella parete o in una finestra. A seconda della configurazione della stanza, si può essere tentati di estenderla, soprattutto perché i cavi di prolunga sono in vendita su Internet. Questo non è consigliabile, poiché la capacità di scarico del condizionatore d’aria è regolata in base alla lunghezza del condotto. Se si estende il condotto, l’aria calda e la condensa potrebbero non essere espulse correttamente a causa della mancanza di potenza e potrebbero essere costrette a rientrare nella stanza. Il condizionatore d’aria può anche lavorare troppo, causando un invecchiamento precoce.

Per evitare che l’aria venga forzata all’interno della stanza, la canalizzazione deve essere posizionata il più possibile in orizzontale e non in verticale. Per questi motivi, non è consigliabile collegare il tubo di scarico a un camino o a una presa d’aria di un sistema di ventilazione. In quest’ultimo caso, inoltre, c’è il rischio che l’aria calda venga reintrodotta in altre stanze della casa. Inoltre, i condizionatori mobili rilasciano anche umidità, che può danneggiare il sistema di scarico dell’aria.

+
Top 6 Condizionatori Portatili di Luglio 2022
Recensioni Migliori Condizionatori Portatili

Negli ultimi anni le vendite di condizionatori mobili sono aumentate costantemente. In effetti, non è sfuggito a nessuno che ci troviamo sempre più spesso di fronte a episodi di caldo elevato. Consentendo di abbassare efficacemente la temperatura di una stanza, questi apparecchi hanno beneficiato di notevoli progressi tecnici negli ultimi anni e i loro prezzi sono diventati molto più democratici. Meno inquinanti rispetto al passato, consumando poca energia elettrica, rappresentano una soluzione efficace per trascorrere l’estate in tutta tranquillità.

Molto semplici da installare (è necessaria una semplice finestra per evacuare l’aria calda verso l’esterno), sono pronti all’uso in pochi minuti e possono essere spostati in base alle proprie esigenze.

Condizionatore Portatile Argo Relax Style

Il condizionatore portatile Argo Relax Style è un prodotto economico con un design elegante che evita di stravolgere lo stile della vostra casa.

✓ Il design sobrio
✓ Potenza di 10.000 BTU/h
✓ Telecomando e batterie incluse
✓ Timer 24 ore
✓ Refrigerante naturale R290

✓ Il tubo del deumidificatore
✓ Il rumore

Recensione climatizzatore mobile Argo Relax Style

Progettato principalmente per la climatizzazione, questo Argo è un dispositivo 3 in 1, in quanto fornisce anche ventilazione (da sola, senza variazioni di temperatura) e deumidificazione (in autunno e in inverno).

Ma la sua funzione principale è quella di abbassare la temperatura. A tal fine, si sceglie una temperatura da raggiungere compresa tra 16 e 30°C. Poi si può scegliere tra tre velocità o una modalità automatica. L’uscita dell’aria può essere regolata per mezzo di alette motorizzate che possono essere regolate orizzontalmente e verticalmente. Tuttavia, l’oscillazione è automatica solo dall’alto verso il basso e viceversa (ma non da sinistra a destra).

È inclusa una funzione di memoria del sonno. I comandi vengono memorizzati allo spegnimento del condizionatore d’aria (sia programmato che manuale), in modo da poterlo riaccendere con le stesse impostazioni la volta successiva.

Un filtro dell’aria è posizionato sull’ingresso dell’aria (sul retro). È rimovibile e lavabile. Un ultimo dettaglio pratico: ci sono quattro ruote e una maniglia per facilitare gli spostamenti.
Caratteristiche tecniche del condizionatore portatile Argo Relax Style

Installazione

Pur essendo relativamente compatto (misura 30 cm di profondità e 36 cm di larghezza), questo condizionatore Argo è piuttosto pesante. Fortunatamente è dotato di 4 ruote, in modo da poterlo spostare facilmente da un luogo all’altro.

È previsto un tubo di scarico estensibile (da 1,6 a 2 m). Ci sono anche alcuni elementi per l’installazione delle finestre. È presente un’uscita rettangolare per limitare l’apertura, oppure un sistema adatto all’apertura di un oblò su una lastra di vetro. Questa seconda soluzione richiede l’intervento di un vetraio.


⇨ Funzioni aggiuntive

Oltre a climatizzare, questo prodotto ventila e deumidifica.
La ventilazione è adatta in qualsiasi momento, ma la deumidificazione dovrebbe essere utilizzata principalmente in autunno e in inverno, dopo aver rimosso il tubo di scarico. Il tubo di drenaggio deve invece essere installato se si desidera una deumidificazione continua. In caso contrario, è necessario pianificare un drenaggio regolare. Non si tratta del sistema più pratico disponibile e, a questo proposito, non c’è niente di meglio di un vero deumidificatore.


⇨ Manipolazione

È incluso un telecomando con batterie. Per il resto, tutte le impostazioni sono raggruppate nella parte superiore del condizionatore, su un pannello digitale con display a LED. Tutto è ben organizzato e facile da capire e quindi da usare. Il timer di 24 ore, che provoca lo spegnimento automatico, è un’ottima funzione.


⇨ Il rumore

La descrizione di questo dispositivo annuncia 64 dB, un valore enorme. In realtà, a 2 metri si misurano solo 51 dB. Questo è immediatamente molto più piacevole e sopportabile. Tuttavia, va notato che non è possibile dormire nella stessa stanza. Anche se si cambia la velocità, la variazione del suono è appena percettibile.


Cosa scegliere tra Argo Relax Style e Argo Milo Plus?

Inizialmente, Argo Milo Plus è molto più costoso e sembra essere presentato come un prodotto di qualità superiore. Tuttavia, oggi entrambe le referenze hanno circa lo stesso prezzo, quindi quale delle due è più interessante da acquistare? È un buon affare comprare quello più costoso?

Il prezzo iniziale del Milo Plus era giustificato dalla presenza del WiFi e di una modalità di riscaldamento. Per il resto, questi due prodotti sono abbastanza simili, sia in termini di design che di potenza e funzionamento. Uno dei due ha un BTU più elevato, ma i commenti dei clienti dicono che non si dovrebbero superare i 30 m² per entrambi.

Se si desidera utilizzare il riscaldatore regolarmente, il Milo Plus non è una buona scelta. Ci sono troppe recensioni negative. Tuttavia, se si desidera un buon condizionatore d’aria e si pensa “perché non aggiungere il riscaldamento, per sicurezza”, allora vale la pena scegliere questa unità.

+


Condizionatore Portatile Olimpia Dolceclima Compact 01921 10 P

Di fronte al caldo incombente, il marchio Olimpia Splendid contribuisce alla vostra soddisfazione fornendovi un condizionatore di alta gamma in grado di raffreddare un ambiente di grandi dimensioni. Questo condizionatore d’aria mobile porterà un vero sollievo mescolando una temperatura ambiente e regolabile nella vostra zona di comfort. Vi invito quindi a seguire questo test completo e la mia opinione obiettiva, su questo condizionatore portatile Dolceclima Compact 01921 10 P ed ecco tutto quello che c’è da sapere sulle sue qualità e sui suoi difetti.

Il climatizzatore mobile Olimpia Splendid: affidabile e potente

Grazie al sistema Blue Air Technology, questo condizionatore portatile offre una capacità di raffreddamento di 10.000 BTU/h con un motore a bassa rumorosità per il vostro comfort acustico. Con un design che si integra perfettamente nella casa, è dotato di un telecomando multifunzione per garantire il comfort delle impostazioni. Dotato di diverse modalità, questo condizionatore può funzionare solo come ventilatore disattivando l’opzione deumidificatore. Marchio di qualità, questa unità monoblocco è molto affidabile per raffreddare o deumidificare l’aria e allo stesso tempo purificarla.


Caratteristiche del condizionatore portatile Dolceclima Compact 01921

Questo condizionatore compatto ha dimensioni di 34,5 x 35,5 x 70,3 cm e un peso di 30,5 kg; è dotato di un tubo flessibile che può essere ripiegato per ottenere un’uscita di scarico. Semplice da usare, basta collegare il cavo e premere il pulsante On/Off sensibile al tocco. L’unità dispone di una funzione timer per l’uso programmato e di diverse modalità: modalità di deumidificazione, modalità notturna, modalità standard e modalità automatica. Per quanto riguarda la manutenzione, l’apparecchio è dotato di una spia rossa che indica che il serbatoio deve essere svuotato dopo il riempimento con acqua di condensa. Anche il filtro deve essere pulito per mantenere le sue prestazioni ottimali. Inoltre, il consumo energetico di questo dispositivo è di classe A. Infine, ha un’efficiente capacità di deumidificazione di 1 litro all’ora per garantire il corretto funzionamento dell’apparecchio.


Opinione sul condizionatore portatile Olimpia Splendid Dolceclima 01921

Con prestazioni interessanti, questo condizionatore d’aria non solo decorerà il vostro spazio grazie al suo design, ma vi permetterà anche di condividere aria fresca in tutta la stanza. Si tratta di un condizionatore monoblocco appositamente progettato per raffreddare e deumidificare ambienti fino a 40 m². È inoltre molto efficiente dal punto di vista energetico, facile da installare e poco ingombrante. Inoltre, è dotato di maniglie e ruote piroettanti per facilitare gli spostamenti.


I vantaggi

Più potente

Facile da maneggiare

Basso consumo energetico


Presenza di un tubo di scarico

Il condizionatore Dolceclima Compact 01921 è l’apparecchio giusto per garantire aria fresca in una casa spaziosa. Sia in estate che in inverno, potrete mantenere la temperatura dell’ambiente a un livello stabile con aria pulita in tutta la stanza.

+

 

 

Delonghi Pinguino PACN77ECO

Quando il caldo è insopportabile, sia all’interno che all’esterno, la soluzione migliore è installare un condizionatore a parete o mobile. La funzione principale di questo dispositivo è quella di raffreddare la stanza in cui è collocato. Ma prima di effettuare un tale acquisto, è bene sapere che i sistemi di condizionamento dell’aria sono disponibili in un’ampia gamma di modelli con forme e funzioni diverse. Alcuni modelli sono più versatili di altri. In inverno, i condizionatori reversibili svolgono lo stesso ruolo dei radiatori, mentre in estate raffreddano la casa. Per questo motivo le unità split sono le più diffuse. Esistono anche modelli in grado di raffreddare l’ambiente e purificare l’aria allo stesso tempo.
Tra i purificatori d’aria con le migliori caratteristiche tecniche, Delonghi detiene con orgoglio il titolo di marchio leader. I modelli sviluppati sono dotati di tecnologie innovative che li rendono più efficienti rispetto alla concorrenza. Se volete investire in un apparecchio di questo tipo, optate per il Pinguino PACN77ECO di Delonghi.


Purificatore d’aria Delonghi Pinguino PACN77ECO

Delonghi è un marchio italiano noto da tempo per la produzione e la vendita di macchine da caffè ad alta tecnologia. Ma non si è limitata alla progettazione di questi apparecchi. Poiché la versatilità è un must, il marchio italiano ha intrapreso una strategia di diversificazione e ha iniziato a creare elettrodomestici di ogni tipo. La qualità dei suoi prodotti non è mai stata contestata dai vari utenti. Per questo motivo l’azienda è diventata leader di mercato, in particolare nella produzione di purificatori d’aria. Uno dei più popolari è questo modello della gamma Pinguino: il PACN77ECO. Questo apparecchio si distingue non solo per l’aspetto chic ed elegante, ma anche per la sua funzionalità.


Caratteristiche tecniche del purificatore d’aria Delonghi Pinguino PACN77ECO

Acquistare un purificatore d’aria di fascia alta è probabilmente più complicato che acquistare un semplice ventilatore. Non è sufficiente basarsi solo sul design dell’unità o sulla sua capacità di raffreddamento. Bisogna soprattutto analizzare le funzioni di climatizzazione, l’efficienza energetica, la velocità del flusso d’aria e persino il livello di rumorosità. Tenere conto di tutti questi criteri vi aiuterà a fare l’acquisto migliore. Che dire quindi del Pinguino PACN77ECO? Concentratevi sulle caratteristiche tecniche di questo apparecchio.

Il design

Uno dei punti di forza del marchio Delonghi rimane la capacità di sedurre gli utenti con il design elegante dei suoi elettrodomestici. Delonghi non ha mai fatto eccezione, sia per le sue macchine da caffè che per i suoi condizionatori. Nel caso del purificatore d’aria Pinguino, siamo stati immediatamente colpiti dal suo colore grigio chiaro e dalla sua finitura semplicistica ma di classe. Oltre alla sua funzione principale (rinfrescare gli interni), può anche aggiungere carattere alla stanza in cui è installato. Trattandosi di un modello monoblocco portatile, il marchio ha integrato ruote multidirezionali preassemblate.


Le prestazioni

Il Pinguino PACN77ECO è un apparecchio con diverse funzioni di condizionamento. Non si limita a raffreddare l’ambiente. Può anche deumidificare la stanza se il livello di umidità è superiore alla media. A questo proposito, la sua capacità di deumidificazione è di 1,33l/h. Questa unità dispone inoltre di 3 velocità di flusso d’aria: 250 m3/h, 310m3/h e 350m3/h per la velocità veloce. La capacità di raffreddamento è di 8.200 BTU/h.


L’innovazione

Delonghi ha sempre dato grande importanza all’innovazione nei suoi elettrodomestici. Per quanto riguarda il Pinguino PACN77ECO, il marchio ha pensato soprattutto di dotarlo di un timer elettronico di 12 ore e di un termostato per facilitarne l’uso. Il Pinguino PACN77ECO dispone anche di una funzione ECO che controlla automaticamente il funzionamento dell’apparecchio per ottimizzarne il consumo energetico. Il Pinguino PACN77Eco contiene anche gas naturale R290, più ecologico di alcuni modelli della concorrenza.


Efficienza

Questo modello non ha nulla da invidiare ai depuratori offerti dai diretti concorrenti di Delonghi. È sufficientemente attrezzato per pulire l’aria all’interno della casa. In meno di un’ora, vi libererete di particelle di polvere, agenti inquinanti, fumo e polline. Allo stesso tempo, vi fornirà un’aria più fresca. È anche comodo da usare perché emette un suono di soli 50 dB.

Come funziona il purificatore d’aria Delonghi Pinguino PACN77ECO

Trattandosi di un condizionatore monoblocco con ruote multidirezionali, una maniglia ergonomica e un cavo lungo, è possibile installarlo in diverse stanze della casa. È inoltre dotato di un kit di finestre per una facile installazione. Per quanto riguarda il funzionamento, si tratta di un modello abbastanza facile da capire. Innanzitutto, noterete che questo dispositivo è dotato di un’interfaccia a pulsanti soft touch. In questo modo è possibile gestire facilmente ogni funzione del dispositivo. Questi includono la temperatura ambiente, la velocità della ventola, il timer e il raffreddamento. Questo condizionatore mobile è dotato anche di un telecomando che consente di regolarlo a distanza.
Data la sua capacità di raffreddamento, il Delonghi Pinguino PACN77ECO può essere installato in una stanza di circa 70 m3. Il timer e il termostato di cui è dotato vi permetteranno di gestire il suo tempo di funzionamento. Il Pinguino PACN77Eco utilizza il gas R290, un idrocarburo naturale a basso impatto ambientale. Oltre alla funzione Eco, possiede anche un’eccellente proprietà termodinamica che ne regola l’uso. Quest’ultimo gestisce automaticamente la temperatura, la potenza e la velocità del flusso d’aria.

Questi prezzi sono stati aggiornati il 06/07/2022 da All4affiliates. Sono elencati in ordine crescente ed escludono i costi di consegna. Solo i prezzi esposti dagli esercenti sono vincolanti.


Prezzo e rapporto qualità/prezzo

Il Pinguino PACN77ECO è un purificatore d’aria che costa circa 500 euro. Rispetto ai suoi predecessori e alla concorrenza, questo prezzo è piuttosto elevato. In effetti, la fascia di prezzo dei condizionatori monoblocco raramente supera i 400 euro. Tuttavia, il prezzo è assolutamente giustificato, poiché questa unità promette prestazioni di alto livello. Delonghi ha fatto in modo di soddisfare tutti i criteri di progettazione e selezione richiesti. Quindi, data questa qualità, si può dire che offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.
Con il Delonghi Pinguino PACN77ECO, potrete vivere in un ambiente sano, privo di tutti gli agenti patogeni che possono causare allergie. Questo condizionatore d’aria mobile monoblocco vi garantirà un’atmosfera fresca nei periodi più caldi. Grazie alle sue molteplici funzioni, al suo telecomando e alla sua interfaccia, rimane molto ergonomico. Il timer, il termostato e il livello sonoro inferiore a 75 dB garantiscono un eccellente comfort di utilizzo. Infine, è anche ecologico grazie alla funzione Eco e al gas utilizzato. L’unico inconveniente che abbiamo notato è il suo design piuttosto imponente. Ciononostante, rimane un buon investimento.

Facilità d’uso
9.1/10

Punti positivi

Modello versatile
Ha 3 livelli di velocità
Rispettoso dell’ambiente

+

 

 

Condizionatore Portatile Klarstein New Breeze 9

✓ 4 funzioni
✓ Facile da installare
✓ Telecomando multifunzione
✓ Timer 24 ore
✓ Consumo di energia moderato

✓ Portata del telecomando
✓ Nessuna oscillazione automatica

Molto semplice da installare, questo condizionatore mobile con ruote può essere facilmente spostato da una stanza all’altra in base alle proprie esigenze. Progettato per raffreddare ambienti di dimensioni comprese tra 26 e 44 m², ha una capacità di raffreddamento di 9.000 BTU. Relativamente silenzioso, il suo livello di rumore rientra nella media del settore (62 dB e 50 dB in modalità notturna). È efficiente e a basso consumo energetico e la temperatura può essere impostata tra 16°C e 30°C.

Il condizionatore mobile Klarstein New Breeze 9 può essere controllato tramite il suo pannello di controllo sensibile al tocco o tramite il telecomando in dotazione. È possibile scegliere facilmente tra i 4 programmi: condizionatore, ventilatore, deumidificatore e modalità notturna. Dispone inoltre di un timer integrato (fino a 24 ore). Viene fornito con un tubo di scarico flessibile ed estensibile di 1,5 m e tutti gli accessori necessari per l’installazione.

Poiché è importante cercare di ridurre al minimo le emissioni di anidride carbonica e la bolletta energetica associate al condizionamento dell’aria, questo modello con un potente compressore di raffreddamento utilizza il liquido R290, più ecologico. Venduto a circa 320 euro sui rivenditori online, è un modo efficace ed economico per evitare il disagio del calore eccessivo.

+

Klarstein Kraftwerk Smart

✓ Design moderno ed elegante
✓ Capacità di raffreddamento di 10.000 BTU
✓ Modalità notturna ultra silenziosa (48 dB)
✓ Eliminazione degli odori
✓ Telecomando e app (Wifi)

I MINORI

✓ Telecomando fornito senza batteria
✓ Ergonomia dell’applicazione

Disponibile nei colori grigio antracite, bianco, blu pastello o rosa dorato, questo condizionatore mobile si distingue per il suo design moderno ed elegante. Efficiente e versatile, offre, oltre alle consuete funzioni, una modalità di eliminazione degli odori. È dotato di un filtro a carbone attivo. Adatto anche a chi soffre di allergie, purifica l’aria distruggendo i batteri presenti nell’aria.

Con una capacità di raffreddamento di 10.000 BTU, il condizionatore mobile Klarstein Kraftwerk Smart è adatto a stanze fino a 49 m². Dispone di un timer per un massimo di 24 ore e di una modalità notturna con un livello sonoro massimo di 48 dB. Con dimensioni di 35,5 x 38 x 82,2 cm, può essere utilizzato in qualsiasi stanza della casa. Per spostarlo facilmente nonostante il peso elevato (28,8 kg), è dotato di quattro ruote.

Il condizionatore mobile è dotato di un ampio pannello di controllo sensibile al tocco che consente di scegliere tra le diverse modalità di funzionamento e di impostare la temperatura desiderata (tra 18°C e 32°C). Inoltre, è dotato di un telecomando e può essere controllato anche tramite smartphone grazie all’app dedicata, collegandolo alla rete WiFi.

+

Condizionatore Portatile Electrolux ChillFlex Pro 14

✓ Design scandinavo
✓ Capacità di raffreddamento di 13.808 BTU
✓ Filtro antibatterico
✓ 4 velocità del ventilatore
✓ Raffredda fino a 36 m².

✓ Nessuna connessione Wifi
✓ Brevi istruzioni per l’uso

Con dimensioni di 38,5 x 47,6 x 71 cm, questo condizionatore mobile Electrolux ChillFlex Pro 14 A EXP34U338CW non avrà comunque problemi a trovare posto nella vostra casa grazie al suo design in stile scandinavo dalle linee pulite. È stata prestata particolare attenzione a garantire che sia elegante e facile da usare. È dotato di un ampio pannello di controllo con un’interfaccia intuitiva a schermo LED. È dotato di pulsanti sensibili al tocco, di un telecomando e di un sistema di avviso di filtro intasato.

Condizionatore portatile efficiente e facile da installare, questa unità 3 in 1 è consigliata anche per chi soffre di allergie. È dotato di un filtro antibatterico che purifica l’aria dagli agenti patogeni eventualmente presenti. Ha una capacità di raffreddamento di 13.808 BTU ed è adatto a stanze fino a 36 m². Offre una scelta di 4 velocità del ventilatore.

Questo innovativo condizionatore mobile è dotato di una funzione di autodiagnosi integrata. Inoltre, è dotato di un sistema di evaporazione a doppia ventola che raccoglie l’acqua di condensa per raffreddare l’evaporatore e poi la rimuove attraverso il tubo di espulsione dell’aria. Funzionando con il gas refrigerante R290, emette il 40% di gas in meno rispetto ai modelli della generazione precedente.

+
Guida all’acquisto del miglior condizionatore portatile

Questa seconda parte del nostro articolo vi fornisce tutte le informazioni necessarie per confrontare correttamente i condizionatori d’aria al fine di acquistare il miglior modello. Questo significa tenere conto delle prestazioni, ma anche dell’uso quotidiano, ed è per questo che vi raccontiamo tutto!

Che cos’è un condizionatore mobile?

Nella gamma dei prodotti per la climatizzazione, l’unità mobile è nota anche come portatile o monoblocco.

Si tratta di un condizionatore d’aria di grandi dimensioni, in un unico pezzo, spesso posizionato su ruote. Ha un tubo di scarico che deve essere posizionato in corrispondenza di una finestra (parzialmente aperta). Può quindi essere collocato in un soggiorno per l’estate e poi conservato in un ripostiglio per il resto dell’anno.

Funziona come un frigorifero con un circuito interno che coinvolge un refrigerante che trasferisce il calore all’aria ambiente. L’obiettivo è far scendere davvero la temperatura. A tal fine, è necessario scegliere un obiettivo (spesso tra 16 e 30°) e una velocità di ventilazione. Dopo la prima ora, il termometro mostra un calo più o meno significativo, a seconda del dispositivo acquistato.

In breve tempo, cambia completamente l’atmosfera di un luogo e rende le ondate di calore o anche solo l’estate molto più sopportabili all’interno.

Per sapere quale condizionatore mobile acquistare, ci sono diversi criteri da considerare. Alcune di queste dipendono da voi (dal vostro budget e dall’ambiente per cui lo acquistate), altre riguardano le prestazioni e l’impatto ambientale. Ecco perché elenchiamo questi elementi e li spieghiamo uno dopo l’altro.


Potenza condizionatore portatile

È indispensabile scegliere un’efficienza adeguata alla superficie della stanza in cui verrà collocato il condizionatore. Per i condizionatori d’aria viene utilizzata un’unità di misura dedicata, la BTU (British Thermal Unit). In alcuni casi, il produttore indica anche la superficie ideale dell’apparecchio nella sua descrizione tecnica. Confrontate i due dati per assicurarvi che il condizionatore d’aria abbia la giusta potenza per rinfrescarvi.


✓ Efficienza energetica

Questo dato è noto come classe energetica o EER (rapporto di efficienza energetica). Si tratta di una dicitura che compare normalmente su tutti gli apparecchi elettrici e che funziona con le lettere.

A++ significa che l’apparecchio ha un consumo estremamente ridotto rispetto ad altri apparecchi simili. A titolo informativo, la classificazione A viene assegnata per un EER compreso tra 2,6 e 3,1. Più alto è il numero, meglio è!

Un condizionatore mobile può consumare molta elettricità e far lievitare la bolletta. Si tratta quindi di un vantaggio da verificare.


✓ Il refrigerante

Attualmente in Europa viene data priorità al fluido R290, in quanto è uno dei meno dannosi per l’ambiente. Anche l’R32 è una buona scelta, mentre altri gas refrigeranti dovrebbero essere evitati il più possibile.


✓ Le caratteristiche incluse

Trattandosi di un’unità mobile, è facile installarla per l’estate e riporla in garage per l’inverno. Tuttavia, se si tratta di un’unità per la stanza degli ospiti, ad esempio, o di una seconda casa, è possibile scegliere un’unità reversibile che raffredda o riscalda a seconda delle necessità.

Nelle altre opzioni disponibili (non appena si sale di livello), è possibile avere un apparecchio che funge anche da umidificatore, che dispone di una stazione meteorologica, che fa solo da ventilatore, ecc.


Impostazioni

In relazione alla potenza e alle funzioni, la cosa successiva da verificare è la maneggevolezza. Un telecomando è molto apprezzato, in modo da non dover andare da nessuna parte per apportare modifiche. Ma se non un telecomando, è necessario almeno un pannello di controllo ampio e intuitivo.

È necessario poter cambiare la velocità, eventualmente la modalità notturna o silenziosa, cambiare la direzione del flusso d’aria, ecc.


✓ Il formato

Infine, assicuratevi che il formato, ovvero le dimensioni del condizionatore, siano adatte alla vostra casa. È necessario verificare il peso, la presenza di rotelle e maniglie, la lunghezza del tubo di scarico e persino il colore e il design.

Non dovete necessariamente optare per un condizionatore portatile (questo tipo di prodotto raramente pesa meno di 20 kg), ma almeno per un condizionatore mobile.


✓ Livello di rumore

Purtroppo, un condizionatore d’aria emette spesso circa 60 dB, un valore davvero elevato. Alcuni marchi cercano di sviluppare sistemi di protezione attorno agli elementi rumorosi, per contenerli. Altri hanno modalità notturne che consentono di ridurre leggermente il rumore.

Questo non è mai del tutto soddisfacente, ma deve essere tenuto in considerazione per scegliere il miglior modello disponibile.


Prezzo

Il prezzo ci permette di classificare i prodotti, ma non è un’informazione rilevante. Infatti, il prezzo dei condizionatori d’aria oscilla enormemente durante l’anno. All’inizio dell’estate, o durante un’ondata di caldo, il prezzo può raddoppiare o addirittura triplicare. Si noti che sono necessari almeno 300 euro per un condizionatore mobile e almeno 700 euro per un condizionatore split.

È quindi preferibile acquistare un condizionatore in anticipo per risparmiare, ma in ogni caso non basatevi sul prezzo per valutarne l’efficienza.


Quali sono i diversi tipi di condizionatori mobili?

In generale, ne esistono tre tipi, ma nella pratica non sono sempre così facilmente accessibili.


Il condizionatore mobile monoblocco

Questo è quello che presentiamo per primo, perché è un vero e proprio condizionatore d’aria (bisogna abbassare la temperatura) ed è veramente mobile. In particolare, se l’installazione richiede un po’ di tempo a causa del tubo di scarico, bastano pochi minuti per staccare la spina e portarla in cantina.


⇨ Il condizionatore d’aria mobile split

Per questa versione, il termine mobile sembra essere un termine improprio. L’apparecchio è composto da due elementi, collegati da un tubo flessibile. In genere, lo scarico è posizionato all’esterno con un’installazione piuttosto permanente. Di conseguenza, la parte interna è mobile, ma sono necessari alcuni interventi. Inoltre, il condizionatore d’aria deve essere spostato ogni estate nello stesso posto.


⇨ Il condizionatore d’aria mobile senza scarico

Questa volta l’unità è mobile, ma non è un condizionatore. Si tratta invece di un efficiente refrigeratore d’aria in una stanza piccola. È più economico, più compatto e soprattutto più silenzioso. Ma i risultati non sono affatto gli stessi.


Le diverse soluzioni per il raffreddamento dell’aria in estate

Il condizionatore d’aria monoblocco o split è il dispositivo migliore per abbassare la temperatura. Tuttavia, ha un certo costo, è piuttosto ingombrante e rumoroso. Non è quindi adatto a tutte le circostanze. Ecco alcune alternative:

Il ventilatore è dotato di pale che fanno circolare l’aria e forniscono una sensazione di freschezza senza modificare la temperatura.


Il raffreddatore ad aria funziona con un sistema di ventilazione che fa evaporare l’acqua fredda immagazzinata nel serbatoio. In questo modo è possibile perdere anche qualche grado. In alcuni casi, il dispositivo viene definito dispositivo bioclimatico.


Un’alternativa per l’uso esterno è il nebulizzatore. Diffonde una nebbia sottile, appena percettibile sulla pelle, mentre la freschezza è reale.

Infine, anche in presenza del miglior sistema di ventilazione, è importante rispettare alcuni gesti concreti come tenere le finestre chiuse nelle ore più calde, chiudere le persiane o le tende, soprattutto se il sole cade sulle finestre in questione. La ventilazione è comunque necessaria e deve essere effettuata al mattino, il più presto possibile.

Questi dispositivi sono noti anche come pompe di calore (PAC), anche se non è del tutto esatto. Il tutto ricorda un frigorifero. Per questo motivo nel sistema è sempre presente un refrigerante.

L’aria calda viene assorbita dal sistema di ventilazione e portata a contatto con il refrigerante. C’è un trasferimento di calore. L’aria si raffredda mentre il fluido si riscalda e si trasforma in gas. L’aria fredda viene rilasciata nella stanza. Anche l’aria calda viene espulsa (di solito attraverso un condotto posizionato alla finestra), consentendo al gas di tornare fluido e di operare in un circuito chiuso.


Quali sono i vantaggi dell’acquisto di un condizionatore mobile?

Il vantaggio di un condizionatore d’aria è che può davvero abbassare la temperatura. È quindi diverso da un ventilatore (che si limita a soffiare aria) e da un refrigeratore (che non permette di perdere più di 5°).

Naturalmente bisogna essere ragionevoli nella programmazione, ma si possono perdere dai 10 ai 15° e poi assicurarsi che la temperatura fresca rimanga costante. Un termometro interno modifica la potenza in base alla temperatura effettiva.

Il formato mobile, anch’esso monoblocco, consente un’installazione temporanea. Si può evitare il disordine permanente se si sa che il raffreddamento è necessario solo per un massimo di 2 o 4 mesi all’anno. Il resto dell’anno il condizionatore può essere riposto in cantina.
Qual è la migliore marca di condizionatori mobili?

In un dossier su Que choisir, l’associazione sottolinea che il marchio non è una garanzia sufficiente di qualità. Ritiene che ci siano troppe variazioni di qualità da un prodotto all’altro. Tuttavia, ecco una presentazione di alcuni marchi di grande successo.


▷ De’Longhi

Questa azienda italiana offre una gamma di prodotti con il nome Pinguino. Ha un’ottima reputazione e i suoi elettrodomestici sono bellissimi.
Le opzioni disponibili sono molteplici e si tratta di condizionatori solidi e destinati a durare nel tempo. I prezzi sono più di fascia media e alta.


▷ Klarstein

Questo marchio tedesco offre soprattutto piccoli elettrodomestici, ma ha in catalogo alcuni condizionatori d’aria. È piuttosto interessante, perché si distingue per i suoi prezzi davvero interessanti. Si tratta di modelli per stanze piccole. Non è solo una questione di potenza, ma anche di dimensioni. Non sono molto ingombranti, quindi è facile installarli a casa.


▷ Suntec

Con il nome completo di Suntec Wellness, questo marchio è specializzato nella climatizzazione e nella gestione dell’aria. Con sede in Germania, è una delle aziende leader del settore in Europa. Una delle sue priorità è offrire attrezzature pronte all’uso. I suoi condizionatori sono venduti in tutti i tipi di negozi, non solo online.

▷ Olimpia Splendid

Ecco un altro marchio italiano che offre condizionatori solo con il nome generico di Dolceclima. Anche se i prezzi sono generalmente piuttosto bassi, il design è orientato alla modernità con WiFi sempre più integrato e una classe energetica A mantenuta.


▷ Samsung

Questa azienda sudcoreana è uno dei venti marchi preferiti dalle donne francesi (fonte). Vende un’ampia gamma di prodotti per professionisti e privati. Nel suo desiderio di innovare sempre di più, offre condizionatori d’aria senza correnti d’aria. L’aria fresca viene diffusa attraverso microforature nella facciata. Inoltre, dispone di modelli che possono essere controllati a distanza tramite WiFi.


▷ Trotec

Si tratta di un marchio tedesco fondato circa 30 anni fa. Ha una buona reputazione in Europa. Si concentra sui dispositivi mobili, adatti soprattutto ai privati che sono affittuari. Non ci sono lavori da fare, la maggior parte dei condizionatori è su ruote e la gestione è molto semplice.


▷ Whirlpool

Questa azienda americana è specializzata in grandi elettrodomestici. È nota per le sue lavastoviglie e ha molti stabilimenti in Europa. I suoi condizionatori portatili sono di classe energetica A o A+. Diversi modelli sono reversibili e tutti dispongono di una modalità silenziosa per limitare l’inquinamento acustico.

La pulizia deve essere effettuata con il condizionatore d’aria spento e scollegato.

Una o due volte al mese è necessario pulire il filtro dell’aria e la ventola. Sono entrambi componenti importanti, poiché lo sporco che vi si accumula viene gradualmente rimosso con l’aria fresca della stanza.

Anche la vaschetta della condensa (che raccoglie l’acqua di condensa) deve essere svuotata. Anche se contiene poca acqua, deve essere svuotato, lavato e risciacquato per evitare cattivi odori.

Infine, se il condizionatore d’aria sembra funzionare molto peggio di prima, potrebbe essere il momento di ricaricarlo con gas refrigerante. Questo può essere fatto solo da uno specialista.
Opinioni sui condizionatori mobili: cosa pensano i consumatori?

Nelle discussioni online, i consumatori raccomandano di utilizzare il più possibile i condizionatori split. Ma se siete qui, è perché non vi è possibile, sia che siate inquilini o che viviate in un edificio in cui è vietato installare una presa d’aria calda.

Perché è vero che il livello di rumorosità e il consumo energetico possono essere due freni all’acquisto. D’altra parte, rinfresca davvero un ambiente, compresa la camera da letto, anche se significa spegnere il condizionatore all’ora di andare a letto. È quindi l’installazione a fare la differenza in termini di comfort.



Quale kit di calafataggio per condizionatori d’aria devo usare?


Il condizionatore d’aria necessita di una presa per l’aria calda. Di conseguenza, quando si riceve il condizionatore mobile, se non si è pianificato per tempo, ci si ritrova a posizionare l’uscita dell’aria sul davanzale della finestra, con la finestra lasciata aperta. Ciò significa che entra aria calda, per non parlare del rumore e delle zanzare.
Il kit di calafataggio è un accessorio che normalmente non viene fornito con il condizionatore d’aria e che fa la differenza per la qualità del comfort offerto dal condizionatore. Questo kit è composto da elementi in tessuto che di solito vengono assemblati con il velcro. Deve essere scelto in base alle dimensioni della finestra, ma anche in base al modo in cui si apre.

 

Quale condizionatore scegliere?

Il principio stesso del condizionatore d’aria richiede l’evacuazione attraverso un tubo posizionato alla finestra o fissato a una presa d’aria. Alcuni condizionatori d’aria sono detti senza ventilazione, perché il tubo flessibile non è incluso nell’unità. In questo caso, è necessario acquistarlo personalmente, oltre all’apparecchio. Per rinfrescarsi senza tubo, è necessario un ventilatore o un raffreddatore ad aria. Anche i condizionatori split (permanenti) hanno uno scarico che viene creato durante l’installazione, attraverso una seconda unità posizionata sull’altro lato della parete.

Qual è il miglior condizionatore mobile silenzioso?

Affinché il termine “silenzioso” sia pertinente, si dovrebbe cercare un condizionatore d’aria con meno di 50 dB. Sembra un vero gioiello e il budget è immediatamente superiore. D’altra parte, se vi permette di dormire comodamente, ne vale la pena. Attenzione, la dicitura “condizionatore d’aria silenzioso” non è sufficiente, bisogna verificare il numero di decibel.
L’aria calda entra nell’apparecchio, che la evacuerà attraverso un tubo. Il sistema più semplice consiste nel posizionare il tubo in corrispondenza della finestra. Lo svantaggio è che si deve aprire la finestra almeno parzialmente e si è quindi soggetti al rumore esterno e a parte del calore che può entrare. Per questo motivo, esistono sistemi adatti a ogni tipo di finestra per sigillare l’apertura e far passare solo l’imboccatura del tubo. È persino possibile scegliere il condizionatore in base al tipo di tubo flessibile in dotazione (anche se in realtà solo i prodotti di alta gamma offrono una vera e propria scelta). È quindi possibile acquistare in un negozio di bricolage il necessario per sigillare correttamente la finestra e avere una buona uscita dell’aria.
Iniziate installando il condizionatore d’aria su un tappeto o una coperta molto spessa. Isolare il tubo nello stesso modo: si può usare una coperta o un panno per evitare il contatto diretto tra il tubo e la finestra. La modalità silenziosa e le basse velocità limitano il rumore. Questo significa anche che se si vogliono perdere 10 gradi (ad esempio), è meglio programmare prima un calo di 3-4° e poi, una volta raggiunto, un altro calo di 3°, fino a raggiungere la temperatura desiderata. Il condizionatore d’aria funziona in modo più silenzioso e quindi meno rumoroso.

Qual è la differenza tra un condizionatore e un refrigeratore d’aria?

I due prodotti non offrono la stessa sensazione di raffreddamento e non sono adatti a tutti. Ad esempio, il raffreddatore ad aria ha bisogno di un ambiente molto secco e caldo per abbassare la temperatura fino a 5°. È più discreto e umidifica leggermente l’atmosfera. Il condizionatore d’aria funziona in tutti i tipi di luoghi, ma tende a seccare l’ambiente. Permette di modificare la temperatura con un obiettivo da raggiungere (si sceglie il numero di gradi che si desidera avere). Tuttavia, è più rumoroso e ingombrante.

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.
Top 6
Logo